Menu
Nuovo farmaco 'discioglie' cancro polmoni, senza chemio

Nuovo farmaco 'discioglie' cancro p…

SYDNEY - Un rivoluzionari...

Nuovo malware su Android fa le chiamate a pagamento

Nuovo malware su Android fa le chia…

Ancora una minaccia per i...

Lavoro: più sono i giorni di malattia pagati, meno si ammalano i dipendenti

Lavoro: più sono i giorni di malatt…

È abbastanza lapalissiano...

Facebook lancia lo shopping sulla chat di Messenger

Facebook lancia lo shopping sulla c…

MILANO - Facebook dichiar...

Onu: "Facebook, Twitter e WhatsApp usati dall'Isis per vendere schiave"

Onu: "Facebook, Twitter e What…

Inutile nasconderlo: Face...

Una conversazione simile a quella umana, l'incredibile linguaggio dei delfini

Una conversazione simile a quella u…

Un linguaggio talmente ev...

Incominciare a lavorare prima delle 10 del mattino provoca stress e stanchezza

Incominciare a lavorare prima delle…

In ufficio, mai prima del...

Nella classifica mondiale degli hacker l'Italia è al decimo posto

Nella classifica mondiale degli hac…

I programmatori italiani ...

Scoperto un trojan che si diffonde via Twitter

Scoperto un trojan che si diffonde …

Avanti un altro. E' stato...

Che cosa fare in caso di terremoto

Che cosa fare in caso di terremoto

La Protezione Civile sul ...

Prev Next

Ricaricare i computer indossabili gesticolando e camminando

  • Scritto da 
Ideato in Cina un dispositivo che converte il movimento in energia. L'elettricità direttamente dallo strofinio degli abiti col corpo umano Ideato in Cina un dispositivo che converte il movimento in energia. L'elettricità direttamente dallo strofinio degli abiti col corpo umano

ROMA - Gesticolare, camminare, agitare le braccia possono diventare fonti di energia grazie a un dispositivo che potrebbe rivelarsi cruciale per lo sviluppo di computer e sensori indossabili.

E' stato messo a punto sfruttando l'elettricità prodotta dallo "strofinamento", nella ricerca condotta in Cina, coordinata daFang Yi, dell' Università di Scienze e Tecnologia di Pechino, e pubblicata sulla rivista Science Advances. Finora la fonte di energia è stata uno dei principali problemi dell'elettronica indossabile, che punta a inserire dispositivi come sensori, luci Led e processori all'interno degli indumenti oppure sulla pelle per monitorare parametri medici. Le normali batterie sono infatti insufficienti o troppo pesanti per garantire un'autonomia necessaria a sfruttare bene queste tecnologie.

Per superare il problema i ricercatori cinesi hanno pensato di ottenere elettricità direttamente dallo strofinio prodotto negli abiti che si indossano nei movimenti del corpo umano, sfruttando il fenomeno fisico delle cariche elettrostatiche. Allo stesso modo di una barretta di vetro che si carica elettricamente quando viene strofinata su una stoffa, il nuovo dispositivo sfrutta le cariche prodotte dallo strofinio di materiali diversi inseriti nei tessuti degli abiti oppure in semplici braccialetti. La tecnologia che sfrutta lo strofinio, chiamata "nanogenerazione triboelettrica", è stata migliorata dai ricercatori al punto da produrre l'elettricità sufficiente ad accendere 80 Led con un semplice nastro di stoffa grande come braccialetto.

Fonte & Foto: La Repubblica

Torna in alto

Categorie

Documentari

Notizie e Turismo

Seguici su

Informazioni

Grazie per la tua donazione