Menu
Nuovo farmaco 'discioglie' cancro polmoni, senza chemio

Nuovo farmaco 'discioglie' cancro p…

SYDNEY - Un rivoluzionari...

Nuovo malware su Android fa le chiamate a pagamento

Nuovo malware su Android fa le chia…

Ancora una minaccia per i...

Lavoro: più sono i giorni di malattia pagati, meno si ammalano i dipendenti

Lavoro: più sono i giorni di malatt…

È abbastanza lapalissiano...

Facebook lancia lo shopping sulla chat di Messenger

Facebook lancia lo shopping sulla c…

MILANO - Facebook dichiar...

Onu: "Facebook, Twitter e WhatsApp usati dall'Isis per vendere schiave"

Onu: "Facebook, Twitter e What…

Inutile nasconderlo: Face...

Una conversazione simile a quella umana, l'incredibile linguaggio dei delfini

Una conversazione simile a quella u…

Un linguaggio talmente ev...

Incominciare a lavorare prima delle 10 del mattino provoca stress e stanchezza

Incominciare a lavorare prima delle…

In ufficio, mai prima del...

Nella classifica mondiale degli hacker l'Italia è al decimo posto

Nella classifica mondiale degli hac…

I programmatori italiani ...

Scoperto un trojan che si diffonde via Twitter

Scoperto un trojan che si diffonde …

Avanti un altro. E' stato...

Che cosa fare in caso di terremoto

Che cosa fare in caso di terremoto

La Protezione Civile sul ...

Prev Next

Ecco Nonna Facebook: la più anziana sul social ha 114 anni. Ma deve mentire sulla nascita, la piattaforma non va oltre il secolo

  • Scritto da 
Anna Stoehr abita in una casa di riposo a Plainview, in Minnesota. Peccato che Menlo Park non accetti iscritti nati prima del 1905. Così, con l'aiuto di un venditore che si è appassionato alla sua storia e le ha insegnato altri segreti del web, ha tagliato cinque anni dalla carta d'identità e scritto una lettera di protesta a Mark Zuckerberg Anna Stoehr abita in una casa di riposo a Plainview, in Minnesota. Peccato che Menlo Park non accetti iscritti nati prima del 1905. Così, con l'aiuto di un venditore che si è appassionato alla sua storia e le ha insegnato altri segreti del web, ha tagliato cinque anni dalla carta d'identità e scritto una lettera di protesta a Mark Zuckerberg

Le notizie sono arrivate nel corso del tempo da ogni parte del mondo. Chi è la persona più anziana iscritta a Facebook? L'anno scorso sembrava la 102enne tedesca Ella Kastner, che spedì anche un video in Silicon Valley.

Quello prima pareva fosse invece la statunitense Florence Detlor. E in mezzo, dal neanche troppo vago sapore di bufala, è saltata fuori anche qualche nonnina italiana. Difficile seguirne le vicende dopo il quarto d'ora di popolarità. Più che altro, sapere con certezza se - lo speriamo per loro - siano ancora in vita. L'ultimo aggiornamento in questo senso arriva tuttavia dal Minnesota. 

La signora Anna Stoehr sta per compiere 114 anni ed è la più anziana del suo Stato. Abita in una casa di riposo di Plainview. È anche la più vecchia iscritta al sito di Menlo Park. Ma, a quanto pare, d'altronde come le (rare) precedenti utenti, ha avuto un problema non da poco: è stata costretta a barare sulla sua età. Come mai? Le impostazioni del social network consentono l'iscrizione solo a persone nate dal 1905 in poi. Peccato che Anna Stoehr sia nata addirittura un lustro prima, esattamente nel 1900. Quando il secolo breve doveva ancora iniziare.

Portata alla luce dalla stazione televisiva locale Kare11 affiliata al network Nbc, è protagonista di una storia che va ben al di là della semplice iscrizione alla piattaforma fondata da Mark Zuckerberg. Nella sua vicenda c'è lo zampino di un rappresentante del colosso delle telecomunicazioni Verizon, tale Joseph Ramireza, il quale ha venduto un iPhone al figlio 85enne di Nonna Facebook e ci è entrato in confidenza. Venendo così a conoscenza della curiosa predisposizione: "Gli ho venduto l'iPhone e lui si è messo a parlare della mamma", ha detto Ramireza, "poi ho realizzato che chi mi stava parlando aveva 85 anni e sono rimasto sorpreso".

A quanto pare la patita di tecnologia è infatti un'altra, in casa Stoehr: la donna era già proprietaria di un iPad. Tanto che l'agente di vendita, commosso dalla storia, si è fatto un paio d'ore di guida dalla città dove risiede per insegnare alla Stoehr come inviare email, fare ricerche su Google, usare FaceTime e, ovviamente, iscriversi a Facebook. Salvo sperimentare la sgradita sorpresa. Ne è divenuto una sorta di tecnotutore.

Peccato tuttavia che, almeno fino a un momento prima che si diffondesse la notizia, il record non possa essere ufficialmente riconosciuto. Visto che il più anziano iscritto al social risulta appunto una persona nata nel 1905, l'ultima opzione disponibile nei passaggi d'iscrizione. Senza il 1900 selezionabile dall'elenco, difficile far valere i propri, pesantissimi 114 anni. Tutto a posto, dunque? Neanche per sogno. La sveglia nonnina, con l'aiuto di Ramireza, ha addirittura scritto una lettera a Facebook per raccontare la sua storia. "Sono ancora qui", ha detto ai responsabili del social, rei di aver fatto fuori gli ultracentenari dal parco dei papabili utenti del sito, nell'attacco della missiva.

L'intenzione di Anna Stoehr, che varca la soglia dei 114 anni il 15 ottobre, è fondamentalmente una: rimanere in contatto con la famiglia e i figli dal suo buen retiro di Plainview. Sta ancora aspettando una risposta dal quartier generale californiano, dove dovranno decidere il da farsi: se darle o meno la soddisfazione di vedere la propria età reale celebrata anche sul social network.

Fonte: La Repubblica

Torna in alto

Categorie

Documentari

Notizie e Turismo

Seguici su

Informazioni

Grazie per la tua donazione