Menu
Nuovo farmaco 'discioglie' cancro polmoni, senza chemio

Nuovo farmaco 'discioglie' cancro p…

SYDNEY - Un rivoluzionari...

Nuovo malware su Android fa le chiamate a pagamento

Nuovo malware su Android fa le chia…

Ancora una minaccia per i...

Lavoro: più sono i giorni di malattia pagati, meno si ammalano i dipendenti

Lavoro: più sono i giorni di malatt…

È abbastanza lapalissiano...

Facebook lancia lo shopping sulla chat di Messenger

Facebook lancia lo shopping sulla c…

MILANO - Facebook dichiar...

Onu: "Facebook, Twitter e WhatsApp usati dall'Isis per vendere schiave"

Onu: "Facebook, Twitter e What…

Inutile nasconderlo: Face...

Una conversazione simile a quella umana, l'incredibile linguaggio dei delfini

Una conversazione simile a quella u…

Un linguaggio talmente ev...

Incominciare a lavorare prima delle 10 del mattino provoca stress e stanchezza

Incominciare a lavorare prima delle…

In ufficio, mai prima del...

Nella classifica mondiale degli hacker l'Italia è al decimo posto

Nella classifica mondiale degli hac…

I programmatori italiani ...

Scoperto un trojan che si diffonde via Twitter

Scoperto un trojan che si diffonde …

Avanti un altro. E' stato...

Che cosa fare in caso di terremoto

Che cosa fare in caso di terremoto

La Protezione Civile sul ...

Prev Next

Terra sfiorata da una cometa, è la più vicina dal 1770

  • Scritto da 
E' la terza cometa più vicina di sempre e sfiorerà il nostro pianeta a una distanza di 3,5 milioni di chilometri E' la terza cometa più vicina di sempre e sfiorerà il nostro pianeta a una distanza di 3,5 milioni di chilometri

La terra si prepara al più vicino passaggio ravvicinato di una cometa da secoli: alle 16,31 (italiane) del 22 marzo la cometa P/2016 BA14 sfiorerà il nostro pianeta a una distanza di 3,5 milioni di chilometri.

Il passaggio, che avverrà comunque a distanza di completa sicurezza, sarà il più vicino di una cometa alla Terra dal 1770 e il terzo più ravvicinato di sempre e sarà visibile online grazie alle immagini del Virtual Telescope. Scoperta il 22 gennaio del 2016 grazie al telescopio PanStarr, alle Hawaii, la cometa chimata P/2016 BA14 si avvicina al pianeta seguendo quasi come un'ombra un'altra cometa, la 252P/Linear. A dare il benvenuto alla primavera sarà quindi una sfilata super ravvicinata di ben due comete molto simili tra di loro, tanto da essere forse due grandi frammenti della stessa cometa. Una coppia di 'madre-figlia' che potrebbero lasciare nel loro passaggio una 'scia' di minuscoli frammenti che potrebbe regalare anche una spettacolare pioggia di stelle cadenti.

La prima a sfilare sarà la 252P/Linear il cui massimo avvicinamento sarà alle 14,15 del 21 marzo ora italiana alla distanza di 5,3 milioni di chilometri. A distanza di poche ore toccherà poi alla P/2016 BA14 che alle 16,31 (italiane) del 22 marzo passerà ad appena 3,5 milioni di chilometri dal nostro pianeta, la più vicina dal 1770 ad oggi ed entrando nella lista delle 10 comete che si sono più avvicinate alla Terra negli ultimi 2.000 anni. Il record dei passaggi conosciuti spetta infatti alla cometa Lexell che nel 1770 'sfiorò' la Terra passando ad appena 2,3 milioni di chilometri, circa 6 volte la distanza che ci separa dalla Luna.

Il passaggio ravvicinato della P/2016 BA14 sarà visibile anche dall'Italia (mentre la 252P/Linear lo sarà solo dall'emisfero australe) ma solo con l'uso di telescopi. Per non perdere lo spettacolo sarà possibile guardare online le immagini in arrivo dal Virtual Telescope che saranno trasmesse in diretta streaming anche sul sito di ANSA Scienza e Tecnologia il 21 e 22 marzo a partire dalle 22.00.

Fonte: La Repubblica - Foto: EU News

Torna in alto

Categorie

Documentari

Notizie e Turismo

Seguici su

Informazioni

Grazie per la tua donazione