Menu
Nuovo farmaco 'discioglie' cancro polmoni, senza chemio

Nuovo farmaco 'discioglie' cancro p…

SYDNEY - Un rivoluzionari...

Nuovo malware su Android fa le chiamate a pagamento

Nuovo malware su Android fa le chia…

Ancora una minaccia per i...

Lavoro: più sono i giorni di malattia pagati, meno si ammalano i dipendenti

Lavoro: più sono i giorni di malatt…

È abbastanza lapalissiano...

Facebook lancia lo shopping sulla chat di Messenger

Facebook lancia lo shopping sulla c…

MILANO - Facebook dichiar...

Onu: "Facebook, Twitter e WhatsApp usati dall'Isis per vendere schiave"

Onu: "Facebook, Twitter e What…

Inutile nasconderlo: Face...

Una conversazione simile a quella umana, l'incredibile linguaggio dei delfini

Una conversazione simile a quella u…

Un linguaggio talmente ev...

Incominciare a lavorare prima delle 10 del mattino provoca stress e stanchezza

Incominciare a lavorare prima delle…

In ufficio, mai prima del...

Nella classifica mondiale degli hacker l'Italia è al decimo posto

Nella classifica mondiale degli hac…

I programmatori italiani ...

Scoperto un trojan che si diffonde via Twitter

Scoperto un trojan che si diffonde …

Avanti un altro. E' stato...

Che cosa fare in caso di terremoto

Che cosa fare in caso di terremoto

La Protezione Civile sul ...

Prev Next

Technogym scalda i motori per la Borsa

  • Scritto da 
Venerdì l'azienda romagnola delle attrezzature per il fitness ha fatto domanda di ammissione a Piazza Affari. Fattura più di mezzo miliardo ed è partner storica delle Olimpiadi, anche quelle di Rio 2016 Venerdì l'azienda romagnola delle attrezzature per il fitness ha fatto domanda di ammissione a Piazza Affari. Fattura più di mezzo miliardo ed è partner storica delle Olimpiadi, anche quelle di Rio 2016

MILANO - Le attrezzature per il fitness della Technogym si avvicinano alla Borsa: venerdì scorso, la società ha presentato la domanda di ammissione, dopo aver recapitato alla Consob a fine febbraio la richiesta di approvazione del proprio documento di registrazione.

Piazza Affari quindi si avvicina per una delle aziende simbolo di un successo imprenditoriale nato dal nulla: fondata all'inizio degli anni Ottanta in un garage della provincia di Rimini da un'idea di Nerio Alessandri, oggi il gruppo famoso per gli attrezzi e le macchine per fitness, wellness  e palestre conta circa duemila dipendenti, oltre il 90% di export e una forte redditività.

I particolari sulla quotazione - curata da Mediobanca, JpMorgan e Goldman Sachs - non sono ancora tutti annunciati: sarà quasi certamente un'Offerta pubblica di vendita (Opv) per permettere l'uscita del fondo britannico Arle, mentre le quote restanti, circa il 60%, dovrebbero rimanere in mano ai fratelli Nerio e Pierluigi Alessandri. Gli ultimi ondeggiamenti dei mercati azionari non spaventano un gruppo che l'anno scorso ha raggiunto un fatturato di 512 milioni, in crescita del 10% rispetto al 2014, e un margine operativo lordo di 87 milioni, con un 'boom' del 40%. L'azienda è cresciuta in maniera costante in tutte le aree geografiche e i dipendenti sono divisi presso le 14 filiali in Europa, Stati Uniti, Asia, Medio Oriente, Australia e Sud America, con esportazioni in oltre 100 Paesi. E non stona potersi quotare in tempi di Olimpiadi: Technogym è stata infatti fornitrice ufficiale delle ultime cinque edizioni (Sydney, Atene, Torino, Pechino e Londra) e sarà 'partner' anche di Rio 2016.

Fonte: La Repubblica - Foto: Quotidiano

Torna in alto

Categorie

Documentari

Notizie e Turismo

Seguici su

Informazioni

Grazie per la tua donazione